Benvenuti!

Chissà quanti ricordi abbiamo di geografia!
A partire dalle scuole elementari, è forse la materia più coinvolgente...
Se unita all'archeologia, ci aiuta a capire chi è passato prima di noi, cosa ci ha lasciato, come ha affrontato la vita con le sue forze, inerzie e bellezze...ma dove?

Tutto ciò specialmente in Israele-Palestina e tutta la "Terra del Santo"! In quella "mezzaluna fertile", teatro e origine delle civiltà.
Con questo blog desidero coinvolgere amici e tutte le persone di buona volontà nella ricerca e nell'amore verso questa Terra, amata e benedetta da Dio.

sabato 7 settembre 2013

SCOPERTE E CONFERME


Scoperto a Gerusalemme un ospedale crociato di mille anni fa

Nel cuore del quartiere cristiano della Città Vecchia, un’imponente struttura che per anni è stata usata come mercato orto-frutticolo coperto

Archi e volte alti oltre sei metri.

Scavi e ricerche compiuti dall’Antiquity Authority israeliana e dalla compagnia “Grand Bazaar” di Gerusalemme est hanno portato alla scoperta di un antico ospedale, risalente a circa mille anni fa, nel cuore del quartiere cristiano nella Città Vecchia di Gerusalemme.

La sezione riportata alla luce è parte di un’imponente struttura di epoca crociata (1099-1291 e.v.), usata come un affollatissimo ospedale. La struttura, che è di proprietà del Waqf (l’ente che gestisce il patrimonio religioso musulmano), si trova in una zona della Città Vecchia nota come Muristan (alterazione della parola persiana per ospedale), vicino a Via David.

Fino a una decina d’anni fa la struttura era usata come mercato coperto di frutta e verdura ed era piena di traffici e di folla. Dopodiché è rimasta in stato di abbandono per molti anni. Ora, a seguito alla decisione della compagnia “Grand Bazaar” di trasformarla in un ristorante, l’Antiquity Authority israeliana ha dato inizio ai consueti scavi archeologici di verifica.

La struttura, di cui è oggi esposta solo una piccola parte, si estende per oltre 3,7 acri (quasi 15.000 metri quadrati) e presenta grandi colonne centrali che sorreggono archi e volte alti oltre sei metri. Il tutto formava un immenso salone occupato da sale e camere più piccole.

Si sapeva dell’esistenza del grande ospedale dai documenti storici dell’epoca, per lo più in latino Renne Forestany e Amit Re’em, direttori degli scavi per l’Antiquity Authority, spiegano che “si sapeva dell’esistenza del grande ospedale dai documenti storici dell’epoca, per lo più in latino. I documenti parlano di un ospedale sofisticato, per gli standard dell’epoca, che non era né più piccolo né meno complicato di un ospedale moderno”.

Secondo gli archeologi, l’ospedale venne istituito e costruito dai Cavalieri dell’Ordine dell’Ospedale di San Giovanni di Gerusalemme, l’ente religioso-militare noto come “gli ospitalieri”.

Nel terremoto del 1457 la struttura crollò e rimase in rovina fino all’epoca ottomana. Parti di essa vennero usate come scuderie, in epoca medioevale, e negli scavi sono state trovate ossa di cavalli e cammelli, oltre a una grande quantità di pezzi di metallo usati per la ferratura.

(Da: Jerusalem On Line, 5.8.13)

 

IN PREGHIERA E RIFLESSIONE AFFINCHE' IL MONDO VIVA LA PACE


Preghiera per la pace

O Signore,
c'è una guerra
e io non possiedo parole.
Tutto quello che posso fare
è usare le parole
di Francesco d'Assisi.
E mentre prego
questa antica preghiera
io so che, ancora una volta,
tu trasformerai la guerra in pace
e l'odio in amore.
Dacci la pace,
o Signore,
e fa’ che le armi siano inutili
in questo mondo meraviglioso.
Amen.

Madre Teresa di Calcutta

giovedì 5 settembre 2013

UN MESE IN ITALIA...

Carissimi amici lettori e lettrici,
 
rieccomi a voi dopo quest'ultimo intenso mese di agosto/settembre.
Ora sono stabile nella mia residenza italiana di Villalta di Gazzo Padovano e sto lavorando alla composizione della tesi di licenza in Scienze Bibliche ed Archeologia.
Sarà un mese intenso ma confido di poter incontrare molti di voi tra la canonica e qualche incontro ad hoc in qualche occasione.
Intanto vi saluto tutti e spero di vedervi o scrivervi.
 
Gianantonio
 

 

Ad Ustica - estate 2013 con il prof. Purpura ed il mio amico Danilo