Benvenuti!

Chissà quanti ricordi abbiamo di geografia!
A partire dalle scuole elementari, è forse la materia più coinvolgente...
Se unita all'archeologia, ci aiuta a capire chi è passato prima di noi, cosa ci ha lasciato, come ha affrontato la vita con le sue forze, inerzie e bellezze...ma dove?

Tutto ciò specialmente in Israele-Palestina e tutta la "Terra del Santo"! In quella "mezzaluna fertile", teatro e origine delle civiltà.
Con questo blog desidero coinvolgere amici e tutte le persone di buona volontà nella ricerca e nell'amore verso questa Terra, amata e benedetta da Dio.

sabato 22 agosto 2015

L'IS uccide il professor Khaled al-Asaad. Uno dei più grandi archeologi di Siria.



In memoria del professor Khaled al-Asaad

Il 18 agosto è stato un giorno bruttissimo per l’archeologia delle terre bibliche, le truppe dell’IS hanno ucciso il professor Khaled Al-Asaad, uno dei più grandi conoscitori e custodi di Palmyra e del contesto culturale ed archeologico della Siria. Il The Guardian riferisce che fu paragonato al prof.  Howard Carter, lo scopritore della tomba di Tutankhamun. Per più di 40 anni fu il direttore delle antichità archeologiche di Palmyra perché lui era originario di questa magnifica città di Oriente. La sua presenza non è venuta meno quando nel 2003 si ritirò per raggiunti limiti di età.
Il patrimonio portato alla luce da Khaled è immenso e fu sempre strenuo difensore del sito di Palmyra e di tutte le antichità universalmente condivise come patrimonio di tutto il mondo. La sua competenza e la sua passione sono servite moltissimo sia all’UNESCO sia alla Commissione Europea per i progetti in essere su Palmyra. Parlava fluentemente l’aramaico e lo traduceva con grande competenza fino a tradurre molti testi antichi. Più di 20 sono i libri da lui redatti circa la Città di Palmyra e la Via della Seta. Ricevette onorificenze dalla Francia, Polonia e dalla Tunisia.
E’ stata colpita nel cuore per l’ennesima volta l’umanità, la competenza, l’intelligenza del popolo siriano nonché tra questo l’ambiente accademico a cui Khaled faceva parte.

In memory of Professor Khaled al-Asaad

The 18th of august was a very bad day for the archeology of the biblical lands, troops of the IS killed  Professor Khaled Al-Asaad, one of the greatest experts and keepers of Palmyra and the cultural context and archaeological Syria. The Guardian reports that he was compared to the prof. Howard Carter, the discoverer of the tomb of Tutankhamun.
Born in Palmyra in 1934. Served as director of antiquities of Palmyra from 1963 to 2003 until his retirement. Worked with Unesco and the European Commission on Palmyra-related projects.
Most important discovery was that of the largest part of the city's major intersection and a number of tombs around the ruins. Reported to have written more than 20 books on Palmyra and the Silk Road. Said to be fluent in Aramaic and translated texts from the language up until 2011
Received honours from France, Poland and Tunisia.
It was hit in the heart once again humanity, competence, intelligence of the Syrian people and between these the academic environment to which Khaled was important professor.

 Professor Khaled al-Asaad

 Tra le sue antichità di Palmyra...

Gianantonio Urbani – Studium Biblicum Franciscanum - Gerusalemme